I Baobab

Tra i ricordi di un viaggio in Africa, ciò che resta impresso è spesso il paesaggio. Una delle ragazze partite per tre settimane di missione, racconta una delle immagini che le sono rimaste nel cuore.

di Stefania Buonocore

La natura del Mozambico è stata una sorpresa.

Nel nostro immaginario l’Africa viene rappresentata come una terra secca, brulla e con poca vegetazione, al massimo distese di  arbusti. Invece è piena di piante, cespugli e alberi. Tra questi i più affascinanti sono certamente i baobab, alberi di dimensioni colossali che possono arrivare fino a 20 metri di altezza e 7 metri di circonferenza. Nel paesaggio generalmente composto da piante e cespugli molto bassi i baobab svettano e dominano il panorama, quasi come se non fossero creature del nostro pianeta, ma piante aliene arrivate in Africa per sbaglio. Nella stagione invernale sono completamente privi di foglie e i loro rami sottili e fitti sembrano delle dita che si spingono fin quasi a toccare il terreno.

Il momento migliore per apprezzare la loro maestosità è il tramonto, quando il cielo diventa arancione, i colori si perdono e rimangono visibili all’orizzonte solo le ombre scure di questi giganti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *